Concia al Vegetale

 

Concia al Vegetale - Toscana

 
Concia al Vegetale - Toscana
 

È nel bel mezzo della affascinante paesaggio toscano, tra Pisa e Firenze è ancora viva l'arte nobile della concia al vegetale uno dei patrimoni della toscana, in questa terra ricca di storia arte e tradizione nel cosiddetto comprensorio del cuoio hanno sede le concerie del Consorzio Vera Pelle Italiana conciata al vegetale, la concia al vegetale ha origini lontane inizia nella preistoria in Toscana e dopo secoli ha raggiunto la perfezione.

Vi mostro alcune fasi del processo produttivo della pelle conciata al vegetale, addentriamoci in alcuni reparti dove nasce la famosa vacchetta.

Le pelli grezze arrivano in conceria conservate sotto sale, la tagliatura è la prima fase ed è eseguita da maestri tagliatori che provvedono a separare i fianchi il groppone e le spalle della pelle animale, durante le fasi del rinverdimento, calcinazione, depilazione, le pelli sono immerse in grandi bottali di legno dove vengono depurate da sale e impurità riportate allo stato unto naturale e private del pelo.

Adesso sono pronte per le operazioni di scarnatura e spaccatura con cui sono eliminati i residui di grasso e di carne.

Di nuovo nei bottali le pelli vengono lavate per abbassare il pH e ripristinare le condizioni ottimali per la concia con gli estratti vegetali.

Con questa operazione si chiude il ciclo della preparazione e finalmente la pelle è pronta per essere conciata con i tannini naturali.

La concia al vegetale è un processo lungo e articolato basato su antiche ricette e saperi maestri artigiani eredi di esperienze secolari seguono con cura e passione il lento processo di lavorazione che porta le pelli grezze a divenire pelle conciata al vegetale, dal quebracho il castagno e la mimosa si estraggono gli agenti concianti ovvero i tannini e sono proprio i tannini polveri estratte da tronchi frutti foglie o radici di piante a trasmettere al cuoio proprietà inconfondibili e caratteristiche uniche, nelle vasche per la concia lenta o nei bottali le pelli restano immerse in acqua e tannini per diversi giorni.

I tannini rendono la pelle conciata al vegetale immediatamente distinguibile da altri tipi di conciato, tonalità calde e brillanti, morbidezza al tatto, resistenza e l'inconfondibile profumo di cuoio un profumo di sostanze vegetali che sanno di bosco, sempre nei bottali avvengono la tintura e l'ingrasso che hanno lo scopo di colorare e ammorbidire la pelle.

Una volta tolte le pelli dai bottali, passiamo ad assistere alla pressatura e alla rasatura, operazioni che servono a togliere l'eccessiva umidità e a dare alle pelli uno spessore omogeneo, è molto importante sapere che ogni azienda custodisce gelosamente le ricetta e la sequenza di concia tintura in grasso fasi qualificanti della concia al vegetale.L'esperienza dei maestri conciatori nel dosare i diversi ingredienti e alternare queste fasi è fondamentale per ottenere articoli diversi e qualità costanti delle pelli.

La messa al vento viene eseguita con macchine che in un unico passaggio eseguono tre interventi per eliminare dalla pelle una buona parte dell'acqua, asciugatura per spremitura, allargamento e stesura della pelle, appiattimento del fiore, per eliminare l'umidità residua le pelli vengono essiccate all'aria attaccate ad una catena aerea temperatura e umidità controllate.

Segue la palissonatura per ottenere pelli flessibili e morbide, adesso tocca alla definizione, oltre alla classica vacchetta conosciuta e richiesta in tutto il mondo le concerie del consorzio presentano collezioni arricchite da una vasta gamma di definizioni, pelli stampate, serigrafate, tamponate a mano, rifinite a spruzzo e smerigliate, cilindrate, lucidate ad ambra tutte frutto di ricerche e di lavorazioni artigianali.

La pelle conciata al vegetale assorbe le tracce del vostro vissuto invecchia ma non si rovina nessuna pelle è uguale all'altra, e il naturale invecchiamento non compromette le caratteristiche di resistenza ma anzi conferisce al pellame quella anticatura che personalizza anche le sfumature di colore e rappresenta la prova di aver acquistato un prodotto naturale.

Dalla Toscana partono così migliaia di pelli conciate al vegetale destinate alle grandi case di moda internazionali, agli eccellenti artigiani italiani e stranieri per la produzione di borse, cinture, calzature, portafogli, complementi d'arredo, articoli da selleria.

I prodotti realizzati in pelle conciata al vegetale sono garantiti dal marchio di qualità.

Le concerie associate al Consorzio seguono un rigido disciplinare tecnico di produzione garantendo tradizioni, alta qualità lavorazioni a regola d'arte che rispettano l'uomo e la natura.

 
Il tuo carrello
  • Non ci sono prodotti aggiunti al tuo carrello. 0
Totale parziale: ₣ 0.00 CHF
Spedizione: ₣ 0.00 CHF
Totale: ₣ 0.00 CHF